fbpx
+39 06 56547530   info@integraresrl.com

15 Ott 2020

Foto per i social: autogestione dei post

Inizia dalle foto

Se hai una piccola attività il nostro consiglio è di occuparti tu stesso della produzione dei tuoi contenuti organici social. In questo modo avrai diversi vantaggi:

– contenere i costi di produzione dei post organici

– raccontare in modo molto più personale e veritiero la tua azienda

– produrre contenuti “live” senza necessità di passaggi fra più interlocutori prima della pubblicazione.

Per occuparti tu stesso della produzione dei contenuti però devi saper produrre immagini di qualità. E’ chiaro che avere nozioni, anche base, di fotografia sarebbe l’ottimo, oltre disporre di una buona reflex ma, nel caso contrario, niente paura perché gli smartphone di ultima generazione sono più che idonei a supportarvi in questo lavoro.

Quelle che devi conoscere però, sono poche e semplici regole base che ti permetteranno di scattare fotografie correttamente e piacevoli da guardare.

Cosa devi sapere

Questi piccoli accorgimenti sono un ottimo inizio se siete a digiuno di nozioni tecniche sul come scattare e post produrre immagini di qualità.

L’inquadratura. Metti quanto più possibile il telefono su un piano immaginario (orizzontale o verticale) quando scatti a meno che tu non voglia ottenere di proposito effetti slanciati dal basso verso l’alto o schiacciati dall’alto verso il basso. In tutti gli altri casi posiziona lo schermo del tuo Smartphone parallelo o perpendicolare alla linea dell’immagine che vuoi catturare.

 

Pensa all’utilizzo che devi fare dell’immagine. Su quali piattaforme vuoi pubblicare l’immagine? Su Facebook, soprattutto se vuoi sponsorizzare il post, è consigliabile un’immagine panoramica (bassa e larga) mentre Instagram vuole un formato quadrato. Le stories di uno e dell’altro richiedono un’immagine verticale. Non sono formati obbligatori ma per ottenere un effetto di ordine e qualità è consigliabile rispettarli. Pertanto ti consiglio di realizzare anche più di uno scatto in quest’ottica adattando l’inquadratura al taglio ottimale che dovrai dare. Molti smartphone consentono già in fase di scatto di selezionare le proporzioni dell’immagine. E’ però importante, prima di scattare, sapere che taglio dovrà avere un’immagine. Pensate a quanto sarebbe complesso trasformare un’immagine panoramica in una verticale adatta alle stories!

 

 

 

 

 

 

 

 

La composizione. Non basta scattare. E’ necessario portare l’utente a mettere lo sguardo sul punto che ci interessa o fare in modo che colga armonia nell’insieme della nostra immagine. Attenzione a come disponete gli oggetti, a cosa avete sullo sfondo e a chiedervi se cambiando la disposizione degli oggetti o l’angolatura dell’immagine potreste migliorare la qualità dello scatto.

 

La luce. Fotografare controluce è roba da fotografi esperti in grado di “giocare” con la difficoltà della luce contro creando meravigliosi effetti di contrasto e chiaroscuro. Se non sapete sfruttare la difficoltà evitate di misurarvici facendo in modo di avere la luce alle vostre spalle o al massimo in diagonale quando scattate. Il soggetto o la composizione devono essere ben illuminati o comunque a favore di luce anche quando questa è molto debole.

 

Il fuoco e la regola dei terzi. Gli smartphone dispongono di alcune utilissime funzioni fra le quali la messa a fuoco (vi basterà toccare sullo schermo l’area dell’immagine che maggiormente deve essere messa in evidenza) e la griglia per suddividere l’immagine attraverso due righe verticali e due orizzontali. La parte più importante della vostra immagine dovrà essere al centro del reticolo oppure nei 4 punti di intersezione delle linee.

Un’immagine corretta dovrà quindi tener conto del taglio da dare, di dove deve cadere l’occhio di chi guarda, dell’inquadratura, della composizione e della luce. Alla fine potrai dare un tocco finale con la post produzione (vedi il punto successivo).

La nostra foto

Scattare con lo smartphone ha un ulteriore grande vantaggio rappresentato dalla possibilità di modificare le vostre foto in pochi passaggi attraverso tantissime App di fotoritocco facilissime da usare e spesso gratuite nelle funzioni base. Questa è quella che vi consiglio per fare la maggior parte delle cose necessarie a migliorare i piccoli difetti di una immagine: Snapseed.

 Ti suggerisco qualche funzione

Apri l’immagine e guarda tutti gli strumenti a disposizione.

Per esempio: ruota immagine.

 

 

 

 

 

 

 

 

Oppure gestisci illuminazione e contrasto.

 

 

Oppure ritaglia l’immagine con proporzioni pre impostate. Oppure intervieni in singoli punti dell’immagine con esposizione e saturazione.

 

 

 

 

Fino ad ottenere un risultato soddisfacente.

Divertiti a giocare con l’App scoprendo tutti gli strumenti gratuiti a disposizione. Sono davvero tanti e molto intuitivi.

Più avanti, quando sarete esperti in questi passaggi potremo vedere nuove funzioni che consentiranno di realizzare effetti di ogni tipo e applicare grafica.

Buon divertimento!

Scritto da Francesca Novi