+39 06 56547530   info@integraresrl.com

Gestire i social durante il corona virus I Blog Integrare srl
20 Mar 2020

Gestire i Social Media durante l’emergenza Coronavirus

Social media e attualità

Nell’ambito dei social media e dell’emergenza che stiamo vivendo siamo tutti chiamati a rivedere le modalità di comunicazione e quella operativa delle nostre attività lavorative. Una delle maggiori difficoltà, oltre all’aver dovuto chiudere da un giorno all’altro le attività aperte al pubblico è quella legata all’incertezza: dei tempi, delle conseguenze, di come sarà la nostra società quando potremo finalmente tornare ad incontrarci.

In questo contesto di difficoltà senza precedenti e di incertezza, i social media possono essere uno strumento molto prezioso a disposizione dei piccoli e grandi brand.  

E’ chiaro che non solo non possiamo abusarne ma anche che non è pensabile gestirli come se nulla fosse cambiato. Al contrario, usati con intelligenza e garbo, permetteranno di mantenere le relazioni acquisite e di seminare, con iniziative strategiche di branding, per quando riprenderete la vostra normale attività. Sappiamo che viene voglia di chiudere ogni canale e fermarsi finché non si tornerà alla normalità ma il nostro consiglio è di non farlo.

Ma come muoversi? Come rendere i social media efficaci per il nostro business, in questo momento di difficoltà, trasformando una minaccia in un’opportunità? Vediamolo insieme!

Social media e attività strategiche:

Riconosci che qualcosa di importante è cambiato.

Rivedi la tua strategia di comunicazione rendendola coerente con la realtà. Più concretamente smetti di uscire con promozioni come se nulla fosse o di fare troppo lo spiritoso ridicolizzando la situazione di emergenza. Piuttosto, chiediti cosa puoi fare per i tuoi clienti, coerentemente con la tua professione e con i valori del tuo brand: tutorial, servizi gratuiti, servizi extra, video di intrattenimento. Non ti serviranno grandi budget ma un po’ di fantasia e buona volontà.

Produci contenuti social di valore.

Hai un centro estetico? Posta contenuti su come prendersi cura del proprio corpo durante la quarantena. Hai una palestra? Realizza dei video amatoriali con piccole sessioni di Work-out per i tuoi clienti in modo che possano allenarsi a casa oppure organizza delle call in diretta per allenarsi tutti insieme e divertirsi.

Hai un ristorante? Pubblica ricette oppure, con l’aiuto di un esperto di vini, crea dei tutorial su come imparare ad abbinare il vino a diverse tipologie di portate. Hai una struttura ricettiva? Crea contenuti che raccontino tutto quello che c’è nei dintorni della tua azienda con piccoli tour che alimentino la fantasia dei tuoi utenti e offri uno sconto o altro servizio per quando verranno a trovarti. Sei un hair-stylist? Crea dei piccoli tutorial su come realizzare una piega in casa. Hai un negozio di abbigliamento? Realizza contenuti per aiutare le persone a creare il giusto look. Sei un’azienda che fa consulenza? Offri pillole di formazione o consulenza gratuita online.

Quali formati utilizzare sui social media?

Inutile dire che i video e le dirette sono tra i formati più apprezzati soprattutto in questo momento di isolamento forzato.

La parola d’ordine è: Customer Care.

Questo non è il momento di vendere ma di fidelizzare, di essere accanto ai vostri clienti e potenziali clienti in modo che non si scodino di voi e che possiate utilizzare questo periodo per costruire un rapporto basato su qualcosa di più duraturo del mero interesse commerciale.

Metti in ordine la tua azienda.

Fallo da un punto di vista di procedure, contenuti, offerta e web presence. I ritmi velocissimi quotidiani, fino a poche settimane fa, ci hanno impedito di guardarci dentro come struttura continuando a gestire il lavoro in perenne emergenza e trascurando la necessità di fermarsi a riflettere sulla direzione presa, gli obiettivi e la modalità con cui li stiamo perseguendo. Questo è il momento di fare ordine e pulizia. Anche da un punto di vista Digital: revisionate il vostro sito, verificate che i testi e l’offerta siano effettivamente rappresentativi del vostro brand. Sistemate i profili social, apritene di nuovi se serve, con una maggiore attenzione alla qualità. Realizzate il piano editoriale dei vostri contenuti. Le persone in questo periodo stanno interagendo maggiormente proprio con i social: le risposte automatiche sono ben settate? Le informazioni sulla chiusura/apertura/servizi alternativi della tua azienda sono ben specificati?

E le campagne Ads?

Non devi smettere di fare campagne. Puoi impostarle non per vendere nell’immediato se il tuo prodotto non è acquistabile in questa situazione, ma puoi approfittarne per fare campagne di branding che saranno un’ottima base di target sulla quale lavorare in una seconda fase. Oppure puoi fare delle campagne di lead generation per registrare contatti sui quali lavorare in seguito.

E’ abbastanza chiaro che ci sono prodotti ancora oggi acquistabili e utilizzabili da casa ma, anche in questo caso, attenzione a come li proponete. Attenzione a non urtare la sensibilità di persone che in questo momento sono spaventate o provate dalla situazione e che potrebbero interpretare la vostra proposta come un volersi “approfittare” di un momento di difficoltà. Può diventare un boomerang pericoloso. Valutate con attenzione cosa ha senso o meno promuovere, di cosa è bene o meno parlare e soprattutto con quale tono farlo. In entrambi i casi, rimanete presenti, non sparite.

Non perdetevi d’animo

Concludiamo dicendovi che comprendiamo la voglia di fermarsi. Sappiamo che la paura a volte paralizza, ma è importantissimo reagire e trovare una strada alternativa anche in momenti che sembrano non averne. La fantasia e l’adattamento sono i nostri migliori strumenti. I Social Media un mezzo attraverso il quale esprimere la positività che in un momento come questo, è vitale tirar fuori.