F.A.M.&E. – For Adult Manager & Entrepreneur

Paolo Novi F.A.M.&E.

Questa esperienza formativa di tipo residenziale ha l’obiettivo di far comprendere e far assimilare a giovani imprenditori, imprenditrici, manager e professionisti i driver di un’azienda orientata in tutte le sue componenti al successo e al ben-essere, attraverso una sua conduzione competente e adulta. Nella convinzione, frutto di consolidata esperienza, che la mancanza di focalizzazione su questi aspetti possa produrre, anche in aziende potenzialmente sane, riduzione o perdita di competitività.

Il corso

Nei 6 giorni dell’esperienza sonno previste 24 ore di formazione, 10 ore di ulteriori esperienze di gruppo, oltre alle occasioni di “sharing” offerte da una porzione di vita condivisa. 

In una realtà economico-sociale complessa come quella che attualmente si sta vivendo, coloro che intendono assumersi responsabilità d’impresa non possono prescindere dal ricercare nuovi approcci al saper fare (competenza e visione strategica nella creazione e/o conduzione di imprese e organizzazioni complesse) e al saper essere (capacità di sentirsi e comportarsi responsabilmente).

Pensieri innovativi, strumenti di interpretazione e di analisi, modalità di riflessione e condivisione, stimoli e anche comportamenti individuali e collettivi “non convenzionali” saranno l’oggetto delle attività formative che si svolgeranno nell’arco dell’esperienza formativa, articolata nei seguenti 3 moduli tra loro complementari e  integrati:

Modulo 1. Condurre l’azienda con competenza

In questo blocco di formazione si focalizzano alcuni dei principali (tradizionali e innovativi) fattori di successo per un’azienda o una qualsiasi organizzazione lavorativa complessa:

  • il pensiero strategico e l’analisi dei processi produttivi con cenni sulle modalità di misurazione (qualitativa e quantitativa) della strategia aziendale riconducibile allo strumento della Balance Scorecard (BSC) che mette in relazione in una mappa strategica le quattro prospettive di misurazione, cioè economico-finanziarie, relative ai processi interni, ai clienti e alla crescita dell’innovazione all’interno delle aziende;
  • l’analisi strategica dei mercati attraverso la lente di una maggiore consapevolezza delle dinamiche socio-territoriali che possono influenzare i modo in cui un’azienda opera, i suoi costi e la domanda per i suoi prodotti, introducendo la metodologia di analisi PESTLE, che si basa su alcune variabili del contesto che possono essere rilevanti nel processo decisionale aziendale, nelle scelte strategiche e operative dell’azienda: i fattori politici, economici, sociali, tecnologici, ambientali e legali;
  • il contesto e la responsabilità sociale in coerenza con quanto sancito nell’articolo 41 della Costituzione Italiana relativamente all’utilità sociale, la sicurezza, la libertà e la dignità umana da perseguire attraverso le iniziative economiche; nonché con le avanguardie del pensiero economico. 

Modulo 2. Condurre l’azienda perseguendone una visione sistemica e armonica

Un’azienda e, più in generale, un’organizzazione lavorativa, composta da adulti o da persone che desiderano esserlo, può conseguire tre importanti obiettivi:

  • un equo profitto per l’imprenditore
  • proporzionati redditi da lavoro per i dipendenti
  • una crescita armoniosa della persona nell’ambito dell’esperienza lavorativa.

Saranno approfonditi i temi dell’organizzazione e della delega, insieme a quelli della fiducia da “dare e ricevere”. Analizzeremo come un’azienda sana a 360°, dalla sua mission alla sua performance economica, dalla sua organizzazione al suo habitat fisico, contribuisca a costruire e a consolidare un tassello della società civile e indirizzare quest’ultima verso uno sviluppo coerente con i nostri obiettivi e sogni di donna e uomo, condizione fondamentale questa, per garantire anche all’azienda stabilità e crescita.

Cercheremo di renderci coscienti, infine, che se per almeno 40 anni della nostra vita trascorriamo oltre il 50% della nostra giornata attiva al lavoro, la nostra “storia lavorativa” coincide, in gran parte, con la nostra “storia personale“, sia perché dal lavoro traiamo a fonte del nostro sostegno economico, sia perché il tempo dedicato al lavoro non può essere sottratto alla vita, ma deve essere utilizzato per accrescerne la qualità.

Il ben-essere dell’azienda e di chi vi opera dipende quindi dalle scelte dell’imprenditore, dalla qualità della conduzione manageriale e dalla consapevolezza e capacità di tutte e persone che vi operano.

Modulo 3. Condurre l’azienda in modo adulto

Da bambini diventiamo adulti.

Le relazioni tra adulti nella società, nel lavoro, nella famiglia, con noi stessi richiedono:

  • presenza
  • responsabilità
  • ascolto
  • l’instancabile ricerca e difesa della verità, intesa come lettura della realtà aderente, il più possibile, a quella che è e non a quella che pensiamo che sia.

Tutto questo non succede in un attimo. Spesso non succede mai. Questa sfida va affrontata tutti i giorni: vincerla significa ben-essere, forse, addirittura, felicità. Presenza vuol dire essere qui in questo momento, non proiettare la vita nel futuro e non ripescarla dal passato; vuol dire essere il più possibile in sintonia, o addirittura in armonia, con sé stessi, corpo e anima, e non solo quando “ci piaciamo”.  Senza per questo venire meno all’esercizio della Responsabilità, che è la capacità di dare risposte.

E’ un concetto di responsabilità che implica competenza (perché si deve rispondere “sapendo”), confronto (perché si deve rispondere “a qualcun altro”) e ascolto (perché la risposta richiede una “domanda”).

Infine la Verità, una parola, un concetto che mettono in soggezione, come se potessero essere riferiti soltanto alla religiosità; forse invece è solo molto difficile e faticoso essere veri e testimoniare la verità, senza adattarci e adattarla a ciò che ci fa comodo. 

Per ricevere maggiori informazioni su questo prodotto clicca qui